S.S. Unitas – 2016-2017 SQUADRA JUNIORES VINCITRICE DEL CAMPIONATO GIRONE “B”. Allenatore Massetti Ivan. – Elenco dei giocatori in ordine alfabetico – (Addae Obed – Albrici Eros – Bersini Matteo – Bonelli Luca – Bornatici Simone – Brescianini Davide – Cavalleri Matteo – Ceku Danilo – Cozzolini Alessandro – Donghi Nicolò – El Arif Ilyas – Fava Daniele – Haziraj Liridon – Lussana Marcello – Maksutaj Qendron – Nadarevic Dino – Pasinelli Nicola – Rondi Rida – Rubagotti Andrea – Rubagotti Marco – Tedeschi Alberto – Tittozzi Samuele).


Sabato 6 maggio 2017

Perso anche il secondo incontro del  TROFEO PROVINCIALE. Stop alla Finale.  
La nostra squadra Juniores, prima classificata del proprio girone, perde anche contro la squadra cittadina delle Rondinelle vincitrice di un altro girone. Quindi stop alla finalissima.
Purtroppo la nostra squadra, entrata in campo per riscattare la sconfitta di mercoledì scorso a Vobarno, si è trovata dopo 10 minuti sotto di 3 reti e nonostante la forte reazione non è riuscita a ribaltare il risultato finale: 4 a 2 per le Rondinelle.
Le Rondinelle, che avevano dominato il loro girone avendo vinto quasi tutte le partite, hanno dimostrato di essere una formazione di alto livello.
L’Unitas, entrata in campo un po’ contratta, ha subìto 3 reti nei primi minuti per alcune indecisioni; si è poi ripresa impegnando la difesa avversaria per tutto il secondo tempo, realizzando due reti e fallendone altre.
Si chiude così una annata eccezionale per i nostri juniores che, avendo vinto il proprio girone, si sono guadagnati l’accesso per il prossimo anno ad un girone regionale dove militano squadre di assoluto rilievo appartenenti a società di categorie superiori. 


Sabato 6 maggio 2017 ore 16,00  al Cesare Guzzi seconda partita dei nostri Juniores per la conquista del trofeo provinciale.

La nostra squadra Juniores, prima classificata del proprio girone, si gioca la finalissima sabato pomeriggio contro la squadra cittadina delle Rondinelle vincitrice di un altro girone.
Purtroppo la nostra formazione ha perso mercoledì sera il primo incontro a Vobarno contro la locale formazione Juniores.
La partita è stata giocata a ritmi elevati con la formazione del Vobarno che si è fatta preferire nel primo tempo quando ha colpito due pali ed ha sfiorato la rete in altre due importanti occasioni.
Nel primo tempo l’Unitas è stata impegnata a contenere l’offensiva degli avversari e gli attaccanti hanno avuto poche occasioni per mettersi in mostra.
Il secondo tempo è risultato più equilibrato ma purtuttavia il Vobarno è riuscito, con il numero 11, a passare nelle due occasioni che avuto: la prima su mischia in area e la seconda con una azione ben congeniata.
A questo punto l’Unitas si è buttata avanti ed è riuscita a ridurre le distanze con Brescianini, che su intelligente assist rasoterra di Qendron, metteva la sfera nell’angolino basso alla sinistra del bravo portiere avversario.
La pressione dell’Unitas poteva portare anche al pareggio con una bella azione di Rolfi che, dopo avere superato un paio di avversari, riusciva ad evitare anche il portiere ma la sua conclusione veniva deviata da un difensore proprio sulla riga. Che sfiga!
Pertanto sabato dobbiamo assolutamente vincere se vogliamo sperare nell’accesso alla finale.
Alle ore 16,00 i nostri giovani aspettano il sostegno degli appassionati.
FORZA UNITAS! FORZA JUNIORES!


Sabato 01/04/2017.
La Squadra Juniores 5-0 sul Torbole Casaglia.
La formazione degli juniores conquista, con buon anticipo, il primo posto del girone del campionato provinciale.
Erano ormai quasi vent’anni che una formazione giovanile Unitas non si aggiudicava un così importante risultato.
La nostra formazione, partita un po’ in sordina, è riuscita pian piano a raggiungere un assetto solido ed equilibrato da vera squadra realizzando 14 vittorie consecutive con una media di 4 reti per partita.
AD OGGI  54 punti, 27 vittorie, 100 reti segnate: Un vero record.
Quali i punti di forza?
Squadra ben allenata, organizzata nei reparti, compatta, gioco rasoterra, centrocampo illuminato, punte veloci che vedono la porta.
Nell’occasione voglio presentare ai tifosi Unitas i protagonisti dell’impresa:

ALLENATORE
Ivan Massetti, con il suo vice Paolo Ribolla ed il preparatore dei portieri Bruno Bazzurini, ha saputo consolidare i fondamenti tecnici dei giocatori, dare un gioco ed una personalità al team e soprattutto motivare la squadra al raggiungimento dell’obiettivo.

DIFESA
I tre portieri che si sono alternati, Matteo Cavalleri, Nicola Pasinelli e Alberto Tedeschi (arrivato a dicembre) hanno dato prova di sicurezza e di capacità di guida della difesa.
Buoni i laterali Marcello Lussana, rientrato da Cologne, e Nicolò Donghi, salito dagli allievi, che hanno garantito copertura e spinta sulle fasce.
In due centrali Alessandro Cozzolini ed il baby Maksutaj Qendron si sono ben integrati garantendo il primo fisicità e qualità tecnica il secondo.
Marco Rubagotti (uno dei gemelli), un vero jolly, capace di coprire con efficacia i diversi ruoli di laterale destro, sinistro e di centrale.

CENTROCAMPO
Presidiato da Luca Bianchi, allievo lo scorso anno, e dall’altro gemello Andrea Rubagotti, atleti di qualità che giocano sempre la palla rasoterra ed in verticale mettendo in condizioni gli attaccanti di andare a rete.
Sono stati aiutati di volta in volta da Samuele Tittozzi, con il suo magico sinistro, e da Delbono Edoardo (spesso aggregato alla prima squadra) capace anche di coprire la fascia e di segnare.

ATTACCO
Eros Albrici, Nicola Rolfi, Haziraj Liridon, e Davide Brescianini: un’autentica macchina da goal. Rapidi, veloci, scattanti i primi due, fisici, con buon dribbling, gli altri due ma tutti dotati del fiuto della rete e di tiri alcuni veramente micidiali.
Simone Bornatici, entrato diverse volte nel corso della partita, con la sua fisicità ed il suo tiro ha segnato diversi goal.
Daniele Fava: cursore sulla fascia capace di coprire ma anche di giocate importanti.
El Arif Ilyas: bene come difensore ma anche come attaccante. Suoi alcuni eurogol.
Rondi Rida: fisico leggero ma combattivo sempre pronto quando chiamato dal mister.
Matteo Bersini: partito bene ma poi, per motivi di lavoro, ha potuto allenarsi e giocare poco.
Emanuele Spanti: alcune buone presenze nell’andata ma assente molto per un infortunio al ginocchio nel ritorno.
Dino Nadarevic ed Addae Obeb validi giocatori che per motivi di studio hanno lasciato nell’andata.
Ka Kadim che ha giocato qualche buona partita ma è stato aggregato alla prima squadra.
Una nota anche per Ceku Danilo che presente agli allenamenti non ha potuto partecipare alle partite per problemi di trasporto scolastico.

FUTURO
Adesso ci sarà da conquistare il trofeo provinciale.
Per l’anno prossimo è automatico l’accesso al girone regionale.
Per tutti e due gli appuntamenti ci stiamo …organizzando al meglio!

Vincenzo Filisetti