Fausto Buffoli

IL RICORDO DI FAUSTO BUFFOLI

Giocatore fin da giovane dell’Unitas, Buffoli è stato allenatore della prima squadra prima di entrare nei ranghi dirigenziali e infine approdare alla poltrona di responsabile sportivo. In oltre 40 anni è stato un esemplare riferimento per tanti collaboratori, ma soprattutto per molti giovani, alla formazione dei quali si dedicava con impegno e passione.
Tra le sue iniziative, l’organizzazione del Nacg (Nucleo Addestramento Giovani Calciatori) prima, e «Scuola Calcio» poi, portandola ad essere una delle poche riconosciute a livello regionale. Inoltre, si occupava dell’organizzazione di tornei giovanili e primaverili. Per la competenza e le attitudini umane era stato chiamato dal presidente del comitato provinciale Alberto Pasquali a ricoprire il ruolo di vicepresidente con la cura del settore giovanile provinciale. Nel 2005, infine, era stato insignito dall’amministrazione comunale con il «Premio della solidarietà». La sua ultima iniziativa è stata la pubblicazione del libro «Una storia nero verde», che rievoca i 100 anni dell’Unitas.

 

…che la nostra Unitas
continui ad essere per i più piccoli
la realizzazione del loro sogno più bello:
giocare a calcio con una maglietta neroverde”
                                                             Fausto Buffoli
 

Quando vado al campo specialmente in primavera, quando l’erba comincia a rifiorire e l’aria non è più così fredda, e vedo correre sui campi i ragazzi delle nostre squadre, che sono tantissimi, pieni di entusiasmo impegnati a rincorrere questo <benedetto> pallone, quando mi trovo a parlare con gli allenatori e dirigenti negli incontri, o quando il sabato e la domenica ci troviamo insieme per assistere alle partite, mi rendo conto di quale movimento abbiamo messo insieme e con un po’ di commozione pensando ai miei 46 anni di militanza nell’Unitas mi sento orgoglioso di far parte di questa associazione. “

                                                                          Fausto Buffoli